Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sondaggio Dire-Tecnè: Draghi il leader più amato, cresce la fiducia nel governo

draghi imagoeconomica
Nel borsino dei leader, sul podio anche Giorgia Meloni e Giuseppe Conte
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sale il consenso di Mario Draghi tra gli italiani. Nell’ultima settimana guadagna lo 0,8% arrivando al 54%. E’ quanto rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecnè con Agenzia Dire, con interviste effettuate il 28 maggio su un campione di mille casi.

Giorgia Meloni (+0,2% negli ultimi sette giorni) è al secondo posto con il 42,5%, quindi Giuseppe Conte che passa dal 38,5% al 38,8%. In calo Matteo Salvini al 32% (-0,1%) e Enrico Letta al 29,2% con un -0,3% rispetto a una settimana fa. In crescita Berlusconi (+0,1%), ora al 28,9%, e Roberto Speranza (+0,3%) al 22%. Quindi Emma Bonino (-0,2%) al 19,5%, Carlo Calenda (-0,1%) al 18,1% e Matteo Renzi (-0,1%) al 10,2%.

LEGGI ANCHE: Sondaggio Dire-Tecnè, il borsino dei partiti: Fdi al secondo posto, Pd ancora in calo

DIRE-TECNE’: DRAGHI GUADAGNA CONSENSO, DOPO CADUTA DI 10%

Continua la crescita di consenso di Mario Draghi, dopo la caduta di fiducia di 10 punti percentuali registrata nei due mesi e mezzo successivi al giuramento del governo. E’ quanto rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecnè con Agenzia Dire, con interviste effettuate il 28 maggio su un campione di mille casi.

Il 13 febbraio il premier riscuoteva il 61% di giudizi positivi dagli italiani, una percentuale salita al 61,4% sei giorni dopo. Poi, il declino: dal 12 marzo al 30 aprile Draghi ha perso 9,7 punti percentuali. A maggio la lenta risalita che lo ha portato ora al 54,1% di fiducia.

DIRE-TECNE’: FIDUCIA NEL GOVERNO SALE AL 46%

La fiducia nel governo sale al 46%, cresce dello 0,7% rispetto alla settimana precedente. Non ha fiducia il 44,8%, non sa il 9,2. E’ quanto rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecnè con Agenzia Dire, con interviste effettuate il 28 maggio su un campione di mille casi.

Il Borsino dell’esecutivo mostra un trend in leggera crescita dopo l’inizio della caduta verticale dei consensi iniziata il 26 marzo, quando in una settimana perse 3 punti percentuali passando dal 57,4% al 54,2%. Il giorno del giuramento, il 13 febbraio, l’esecutivo di salvezza nazionale registrava un fiducia al 58,4%, che è aumentata al 59% la settimana successiva. Poi la discesca fino al 45,1%, il punto più basso toccato il 14 maggio. Adesso la risalita al 46%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»