Arrestato a Napoli membro del clan Cuccaro-Andolfi, si era nascosto in un armadio

Ciro Imperatrice era stato condannato a 2 anni e mesi 5 di reclusione per il reato di associazione per delinquere di tipo mafioso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato Ciro Imperatrice, ritenuto un elemento di spicco del clan Cuccaro-Andolfi operante nel quartiere Barra dell’area orientale di Napoli. Era irreperibile dall’ottobre 2019 nonostante un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli. Imperatrice era stato condannato a 2 anni e mesi 5 di reclusione per il reato di associazione per delinquere di tipo mafioso. Il latitante e’ stato rintracciato alle prime ore dell’alba in un’abitazione di Cupa Rubinacci. I militari lo hanno sorpreso nascosto all’interno di un armadio della camera da letto dove dormiva. L’arrestato e’ ora rinchiuso nel carcere di Secondigliano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»