Apprezzamenti a una ragazza, il padre lo accoltella. Morto a 19 anni

L'uomo, 38 anni, è stato arrestato: a fargli perdere il controllo sono state le avances di due giovani egiziani nei confronti della figlia di 15 anni. La coltellata fatale sferrata al termine di una maxi rissa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un apprezzamento alla figlia 15enne. Questa la scintilla che a Roma ha innescato una maxi rissa, ieri verso le 17, in piazzale della stazione del Lido a Ostia finita con due coltellate, sferrate a due ragazzi egiziani di 19 e 20 anni dal padre della ragazza. Quella che ha colpito il 19enne si è rivelata mortale: il ragazzo si è infatti spento poco fa al Policlinico Umberto I.

Il padre della ragazzina, un romano di 38 anni, era stato arrestato nelle scorse ore dai Carabinieri di Ostia per tentato omicidio e rissa, accusa con cui sono finiti in manette anche gli altri partecipanti alla maxi rissa: altri due egiziani (oltre ai feriti), un ecuadoregno e un altro romano. Tutti gli arrestati sono stati condotti a Regina Coeli.

Le condizioni del 19enne erano apparse subito apparse gravi (era ricoverato in prognosi riservata e in pericolo di vita), mentre il 20enne era fuori pericolo perchè colpito da una coltellata alla spalla destra.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»