Maltempo, metereologi: “Nel week end arriva un po’ d’estate”

Ma non dappertutto; le temperature sono previste in aumento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tregua in vista. “La prolungata sequenza di ondate di maltempo che hanno interessato l’Italia nel mese di maggio dopo aver raggiunto l’apice nelle scorse ore inizierà una graduale attenuazione”. Lo dicono in una nota i meteorologi di 3bmeteo.com che aggiungono: “L’alta pressione delle Azzorre si allungherà verso l’Italia nei prossimi giorni aprendo una fase più stabile e dai connotati estivi ma non per tutti”. La circolazione di bassa pressione continuerà ancora ad insistere per qualche giorno sul Mediterraneo, alimentata da apporti di aria fresca dal Nord Atlantico.

LEGGI ANCHE

Maltempo e detti popolari, quando i proverbi aiutano nelle previsioni del meteo

LE PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI

Oggi il maltempo interesserà soprattutto il nord-est e le regioni del centro con piogge e temporali, localmente intensi tra Toscana, Umbria, Marche, Lazio. Giovedì la perturbazione coinvolgerà soprattutto il centro e parte del sud, specie le aree interne. Al nord e sulla Sardegna invece si faranno largo i primi segnali del miglioramento per merito dell’anticiclone delle Azzorre che si allungherà verso il Mediterraneo; si aprirà così una fase dai connotati più estivi, con temperature in netta ripresa. Tuttavia, avvisano i metereologi, la rimonta dell’anticiclone sarà parziale e interesserà soprattutto le regioni centro-settentrionali. “Il sud invece risentirà di una blanda bassa pressione sui Balcani con qualche acquazzone che insisterà a carattere irregolare sino al weekend, più probabile a ridosso dell’Appennino ma nono solo, in un contesto termico ancora fresco per il periodo”.

Le temperature dovrebbero essere in deciso aumento: dopo la lunga sfilza di giornate sotto media, torneranno a salire e si porteranno sopra la media del periodo dal week-end al nord e sulle regioni centrali tirreniche, con massime fino a 26-28 gradi in particolare le aree interne del nordovest ma con qualche picco vicino ai 30 gradi sui fondovalle alpini, specie occidentali. “Rimarranno invece ancora un po’ sotto la media sul medio Adriatico e al Meridione fino ad inizio della nuova settimana per via della ventilazione in prevalenza settentrionale”, concludono da 3bmeteo.com

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»