Pensioni: Quota 100 per pochi. “Urge intervento strutturale”

È quanto evidenzia il Rapporto sullo stato sociale 2019 presentato alla Facoltà di Economia della Sapienza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quota 100 “introduce elementi di flessibilità ma sarà usufruita da un numero limitato di lavoratori“. È quanto evidenzia il Rapporto sullo stato sociale 2019 presentato alla Facoltà di Economia, dove si legge che “questo intervento non si commisura con il problema strutturale e con i gravi effetti sociali che si porranno quando circa la metà di coloro che sono entrati nel mondo del lavoro a metà degli anni Novanta andranno in pensione con un assegno largamente inferiore alla soglia di povertà“.

Dunque, sottolinea il Rapporto, “sarebbe urgente un intervento strutturale del sistema pensionistico di cui invece non c’è traccia nel programma di politica economica e sociale che sembra più rivolto a obiettivi con maggior valenza simbolica”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»