Vaccino, Moderna: “Produrremo fino a 1 miliardo di dosi entro il 2021”

vaccino_moderna
L'azienda statunitense annuncia anche che grazie ai nuovi investimenti in Europa potrà consegnare fino a 3 miliardi di dosi nel 2022 "per porre fine a questa pandemia il più velocemente possibile"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nuovi investimenti che permetteranno di aumentare la fornitura a livello globale, compreso il raddoppio della filiera di approvvigionamento di Moderna al di fuori degli Stati Uniti. La produzione dovrebbe anche beneficiare di un cambio verso una serie di prodotti a dosi più basse, compresi i richiami per potenziali varianti e le dosi di vaccino per la popolazione pediatrica. L’azienda aumenta poi la sua previsione di produzione per il 2021 tra 800 milioni e 1 miliardo di dosi. Infine è stata anticipata la notizia di dati a sostegno della formulazione stabile del vaccino per 3 mesi in frigorifero (2-8 gradi). Sono queste le principali novità annunciate da Moderna.

LEGGI ANCHE: Astrazeneca, Johnson & Johnson, Pfizer e Moderna: vaccini a confronto

“PER PORRE FINE ALLA PANDEMIA ALTRI 3 MILIARDI DI DOSI NEL 2022”

Stephane Bancel, amministratore delegato dell’azienda statunitense, ha commentato: “Osservando la rapida diffusione delle varianti di SARS-CoV-2 che destano preoccupazione, crediamo che continuerà a esserci un bisogno significativo del nostro vaccino mRNA COVID-19 e dei nostri candidati booster delle varianti nel 2022 e 2023. I governi ci informano che non c’è nessuna tecnologia che fornisce lo stesso livello di efficacia dei vaccini mRNA e la velocità necessaria per adattarsi alle varianti, pur consentendo un’affidabile modulabilità della produzione. Oggi abbiamo annunciato che i nostri investimenti in Europa (Spagna, Francia e Belgio), Svizzera e Stati Uniti ci permetteranno di consegnare fino a 3 miliardi di dosi nel 2022, tra primi vaccini e richiami per varianti. Ringraziamo i nostri partner della produzione per il loro lavoro e il loro impegno. Insieme a loro, Moderna si impegna a sviluppare i migliori booster contro le varianti, in modo da poter porre fine a questa pandemia il più velocemente possibile” ha concluso Bancel.

LEGGI ANCHE: Vaccini, l’annuncio di Pfizer: “Altre 100 milioni di dosi per l’Ue nel 2021”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»