A Rimini i libri della biblioteca arrivano a scuola in cargo bike

biciletta libri
Dal 6 maggio partirà la sperimentazione alle elementari Carla Ronci di Torre Pedrera, dove un operatore consegnerà i volumi in prestito e tornerà a ritirarli dopo tre settimane, sempre su due ruote
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – Promuovere la lettura tra i bambini, portando i libri della Biblioteca Gambalunga direttamente a scuola e mostrare, allo stesso tempo, come ci si può muovere in città in maniera sostenibile. Dal 6 maggio a Rimini, parte una nuova iniziativa sperimentale, che debutta per la elementare Carla Ronci di Torre Pedrera, per poi essere esteso agli altri istituti. Si chiama ‘Libri in cargo bike‘, ed è promossa dal Comune: un operatore del Bikepark consegnerà alla scuola i libri ricevuti in prestito dalla Biblioteca e tornerà a ritirarli dopo tre settimane, portandone degli altri. Una prima prova in previsione di settembre, appunto, quando il servizio diventerà stabile e servirà tutte le scuole.

Libri in cargo bike nasce dalla collaborazione tra Comune e Bikepark, la nuova velostazione davanti alla stazione ferroviaria che, oltre a una ciclofficina, ha un parcheggio custodito, un deposito bagagli e offre il noleggio di bici. Tra queste ci sono anche tre cargo bike a pedalata assistita, acquistate grazie ai fondi del progetto europeo Horizon 2020 “Ccc- CityChangerCargobike” di cui il Comune è partner. Delle tre, una è adatta per il trasporto di carrozzine e di persone con ridotte capacità motorie, la seconda permette il trasporto merci grazie al grande cassone frontale e la terza ha una seduta per bambini frontale, coperta in caso di pioggia e a protezione dal freddo. Per permettere a tutti di provare il mezzo, è possibile richiederne l’affitto gratuito per 15 giorni.

La promozione dell’uso delle cargo bike per gli spostamenti quotidiani e per il trasporto delle merci è una delle azioni inserite nel Pums ed è un’opportunità per far conoscere le possibilità per spostarsi in città senza l’auto– sottolinea l’assessore alla Mobilità Roberta Frisoni-. Coinvolgere le scuole è significativo proprio per diffondere una nuova cultura della mobilità soprattutto nelle nuove generazioni”.

LEGGI ANCHE: Rimini lima i dettagli per l’estate: delivery in spiaggia ma niente plastica e sigarette

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»