Il virus non ferma sette giovani, a Milano nasce Utopia editore

Si occuperà di narrativa e saggistica, primi titoli a settembre con Massimo Bontempelli e Camilo José Cela
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – In un momento in cui gli editori rivedono i loro piani, facendo slittare i libri in uscita, tagliando titoli e sacrificando gli esordienti, l’arrivo di una nuova casa editrice è una notizia che conforta. Lo è ancora di più se a occuparsene sono sette giovanissimi, tutti nati negli anni Novanta. Nasce così Utopia editore, la nuova casa editrice indipendente di narrativa e saggistica letteraria con sede a Milano. La squadra guidata da Gerardo Masuccio (tra i coordinatori della collana Capoversi di Bompiani) è composta da Giorgio Ghiotti, Mariastefania Pati, Mattia Tortelli, Giovanni Cavalleri, Zeno Toppan e Riccardo Zippo. I primi titoli di Utopia saranno in tutte le librerie a settembre, distribuiti da Messaggerie Libri.

Gli scrittori che saranno pubblicati, spesso inediti in Italia, provengono da tutti e cinque i continenti. “Stiamo traducendo da nove lingue diverse e recuperando romanzi di culto del Novecento tra cui, in esclusiva italiana, Massimo Bontempelli e Camilo José Cela, che inaugureranno il catalogo della casa editrice a settembre”, fanno sapere da Utopia. Due le collane in programma: Letteraria europea e Letteraria straniera.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»