Reggia di Caserta, l’allarme di De Luca: “È abbandonata, subito un nuovo soprintendente”

Il presidente della Regione sollecita il governo "a fare presto e decidere il nuovo soprintendente della Reggia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Abbiamo rilevato che, dall’uscita di Mauro Felicori, c’è una situazione di quasi abbandono alla Reggia di Caserta”. A lanciare l’allarme è il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a margine della conferenza stampa di presentazione del Ravello Festival 2019 a palazzo Santa Lucia.

LEGGI ANCHE: “Il direttore sta troppo in ufficio”. A Caserta sindacati contro manager bolognese

Il presidente della Regione sollecita il governo “a fare presto e decidere il nuovo soprintendente della Reggia, facendo – suggerisce – una scelta di grande qualità e di grande capacità organizzativa”.

“Registriamo dei ritardi gradi che rischiano di far tornare indietro la Reggia, vanificando il grande lavoro svolto da Felicori. E questo sarebbe un peccato doppio – conclude De Luca – perché, con tante iniziative che ci siamo inventati, siamo stati in grado di valorizzare a pieno uno dei monumenti architettonici più grandi e importanti d’Europa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»