Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Energia, Ass. Barbalace incontra le marinerie del crotonese

REGGIO CALABRIA - Nel corso della giornata odierna, informa una nota
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aula-Consiglio-Regione-CalabriaREGGIO CALABRIA – Nel corso della giornata odierna, informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta della Regione Calabria, l’Assessore allo Sviluppo economico e Promozione delle Attività Produttive, Carmen Barbalace, ha ricevuto una delegazione di rappresentanti delle marinerie del crotonese. L’incontro si è focalizzato sullo stato dell’arte relativo all’Accordo di Programma previsto dalla legge regionale 11 del 2005, per quel che concerne l’attribuzione delle aliquote del prodotto ottenuto dalle concessioni di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi nel territorio di Crotone e nelle aree marine prospicienti lo stesso territorio.
L’Assessore Barbalace, nel prendere atto delle preoccupazioni dimostrate dalla delegazione, ha ribadito che ai sensi della norma regionale, il rapporto dovrà essere regolamentato esclusivamente tra le parti interessate, ossia Regione e Comuni di Crotone, Isola Capo Rizzuto, Cirò Marina, Strongoli, Crucoli, Cirò, Cutro e Melissa.
In aderenza a quanto sopra, l’Assessore ha comunque espresso l’urgenza di addivenire ad una rapida definizione dell’Accordo di Programma, sottoponendo, quanto prima, un documento preliminare alla condivisione con i sindaci dei comuni interessati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»