Lopalco: “Medici e infermieri che rifiutano vaccino tornino all’università”

"Non è corretto e non è deontologico" ammonisce l'assessore alle Politiche della Salute della Regione Puglia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “In tutta la regione qualche centinaio di operatori sanitari hanno rifiutato la vaccinazione, alcuni per motivi comprovati come precauzione durante la gravidanza“. Lo ha detto Pierluigi Lopalco, assessore alle Politiche della Salute della Regione Puglia, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. Il rifiuto degli operatori sanitari a vaccinarsi per Lopalco “non è corretto e non è deontologico né per medici né per infermieri. Queste persone dovrebbero iscriversi all’università perché o non hanno studiato, o hanno studiato male, o non hanno capito quello che hanno studiato. Non capire il rapporto rischi benefici durante una vaccinazione significa che mancano i basilari della scienza medica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»