Con SchoolUp tour virtuali per gli open day grazie a società lucana

ivo_schoolup
"Quello che facciamo è proporre percorsi prestrutturati sull'educazione all'imprenditorialità e alla creazione di start-up tra i banchi di scuola", spiega alla Dire Ivo Marino, ceo di Cervellotik Education
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Sono circa un centinaio le scuole che su tutto il territorio nazionale si servono di SchoolUp, la piattaforma web per la didattica digitale creata da un’impresa lucana con sede a Potenza e costituita da giovani professionisti, Cervellotik Education. Sono 25mila gli studenti a oggi intercettati, 3mila i docenti. Un’idea di impresa lungimirante, che nasce cinque anni fa con un progetto di alternanza scuola lavoro e che oggi, durante la pandemia, ha ritrovato un nuovo slancio con un boom di richiesta da parte degli istituti scolastici. “Quello che facciamo è proporre percorsi prestrutturati sull’educazione all’imprenditorialità e alla creazione di start-up tra i banchi di scuola – spiega alla Dire Ivo Marino, ceo di Cervellotik -, dalla scrittura creativa e digital alla creazione di e-book e audiolibri, dalla formazione verso professioni digitali all’orientamento e alla preparazione al lavoro”.

Il passaggio da start-up a pmi innovativa è avvenuto grazie all’investimento esterno del Gruppo Meridiana prima, di Sviluppo Basilicata poi e a dicembre 2020 di Cassa depositi e prestiti, tramite il fondo nazionale Innovazione, “che ha creduto in noi – continua Marino – e ci ha permesso di accelerare le fasi di sviluppo e di supportare ancora di più durante l’emergenza sanitaria la scuola italiana”. Le attività svolte prima in presenza si sono rivelate utili per la didattica a distanza. “Grazie alla nostra piattaforma – aggiunge il ceo – le scuole sono riuscite a portare avanti progetti extra curriculari che altrimenti sarebbero stati messi ad altissimo rischio”. Il boom di richieste è arrivato poi con l’orientamento digitale lanciato prima del Covid “ma – conclude Marino – richiesto maggiormente durante il lockdown: si tratta di portare on line gli open day, attraverso una presentazione della scuola in modalità virtuale per mezzo di virtual tour a 360, rispondendo alle esigenze delle famiglie e delle scuole, un nuovo modo per orientare i ragazzi verso una scelta consapevole”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»