Coronavirus, spunta falso volantino del Viminale nei palazzi: “Lasciate le case”

Un volantino con il logo del Viminale invita chi non è formalmente residente a rientrare nel proprio domicilio di residenza, ma è una truffa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Come segnalato sul sito www.poliziadistato.it e sui canali social della Polizia di Stato, si è diffuso in questi giorni, in molte province italiane, un volantino falso scritto su carta intestata del ‘Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza’, con il logo della Repubblica Italiana”. E’ quanto si legge in una nota della Polizia.

LEGGI ANCHE: Burioni: “State tappati in casa, irrealistico pensare a riaperture”

“Il falso volantino, che in alcune città è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri- prosegue la nota-, invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità. Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto. Vi invitiamo a fare attenzione. Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle case in questo periodo di emergenza per covid 19. Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»