Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Ndrangheta. Bova: “Solidarietà a imprenditore Bentivoglio per intimidazione”

REGGIO CALABRIA - “A Tiberio Bentivoglio, uomo coraggioso e testimone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
ndranghetaREGGIO CALABRIA – “A Tiberio Bentivoglio, uomo coraggioso e testimone di legalità, va la mia sincera solidarietà per l’ennesima intimidazione subita. La devastazione del deposito di articoli per la prima infanzia di cui è titolare il commerciante reggino, attesta il livello di aggressività di una mafia che non perde occasione per dimostrare la sua forza distruttrice”. E’ quanto afferma il presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta della Calabria, Arturo Bova.
   “Contro una criminalità che cerca di intimidire e condizionare le coscienze, sferrando continui attacchi nei confronti di sindaci, amministratori, imprenditori e operatori dell’informazione – prosegue Bova –  serve una mobilitazione collettiva della società civile a sostegno del lavoro di Magistratura e Forze dell’Ordine che stanno assicurando uno sforzo straordinario in un contesto di emergenza”.
   “Dinanzi ad una situazione divenuta insopportabile- aggiunge-, occorre mettere in campo nuove misure efficaci ed incisive contro quei poteri criminali che stanno cercando di uccidere la speranza ed il futuro. Penso alle vittime dell’usura e delle estorsioni, penso a quanti si sono ribellati al racket e per questo hanno pagato caro”.
La visita personale che gli farò oggi pomeriggio prima di partecipare alla manifestazione per le ore 18.00 indetta dall’assemblea dei sindaci della Locride – conclude Arturo Bova – non vuole essere una semplice attestazione di solidarietà, ma anche l’auspicio che l’imprenditore non indietreggi ma rinnovi ancora una volta il suo impegno e il suo coraggio nel solco di un percorso concreto che lo ha visto protagonista attivo nella lotta alla mafia e al malaffare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»