Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Uti. Serracchiani: “Bene aggregazioni di funzioni”

TRIESTE - "Quella di oggi è stata l'occasione per ritrovarsi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
serracchianiTRIESTE – “Quella di oggi è stata l’occasione per ritrovarsi su alcuni punti che avevamo già iniziato ad affrontare nel tempo: la programmazione degli interventi su scuole e viabilità, oltre alla valorizzazione del patrimonio e dei siti prestigiosi di questo territorio, come la villa che oggi ha ospitato il nostro incontro. Ma, altra cosa importante, è che stamani abbiamo iniziato il percorso sulle Unioni territoriali comunali (Uti) che ci vedrà a confronto con tutti i sindaci. A tal riguardo il primo cittadino di Porcia ha dimostrato di essere uno dei protagonisti, avendo avviato un significativo lavoro con i comuni vicini, mettendo in atto un sistema – che sta già funzionando – di aggregazioni su tutta una serie di funzioni”.
Così la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, a margine dell’incontro di stamani con l’amministrazione comunale di Porcia che si è tenuto presso la storica villa Correr Dolfin.  Alla presenza del sindaco Giuseppe Gaiarin, dell’intero esecutivo locale e del consigliere regionale Chiara Da Giau, la presidente ha innanzitutto compiuto una visita nella dimora che in passato era appartenuta prima alla famiglia dei Correr e poi a quella dei Dolfin e che ora è di proprietà comunale. Prima dell’inizio della seduta, Serracchiani ha avuto modo di incontrare Gianpaolo Doro, presidente della scuola di musica Salvador Gandino, istituzione che organizza un concorso internazionale dedicato agli ottoni.
Nel corso del confronto il sindaco Gaiarin si è soffermato sugli interventi di prossima realizzazione che riguardano l’adeguamento antisismico e la manutenzione straordinaria delle scuole medie Zanella e le elementari Don Milani, quest’ultima a S. Antonio.
Quindi il primo cittadino ha ricordato alla presidente la volontà di non dare seguito al progetto del nuovo plesso scolastico voluto dalla precedente amministrazione, puntando invece alla realizzazione di una nuova struttura, laddove prima sorgevano le scuole elementari in centro storico.
Sul fronte della viabilità invece Gaiarin ha fatto presente a Serrachiani la necessità di intervenire lungo la statale 13 Pontebbana, che nel tratto di Porcia è di competenza municipale.
A tal proposito è stato ricordato che esiste un fondo regionale messo a disposizione per la sistemazione dei punti critici della viabilità e che potrebbe essere utilizzato anche per l’incrocio all’altezza di Electrolux. Punto, quello, che rappresenterebbe a tutti gli effetti l’ingresso al centro cittadino di Pordenone.
Sempre sul fronte della viabilità è stato poi evidenziato che, nel 2020, dovrebbero essere portati a termine gli interventi per l’insonorizzazione del tratto di autostrada nei pressi dell’abitato cittadino.
Infine il tema delle Unioni Territoriali intercomunali. La presidente ha voluto dedicare un passaggio alla costituenda Uti del Noncello, di cui fa parte anche il comune di Porcia. “Il nostro impegno – ha detto Serracchiani – è quello di dare il pieno sostegno a tutte quelle amministrazioni che credono in modo convinto in questa nuova architettura degli enti locali. E le scelte compiute finora dal sindaco di Porcia in questo senso stanno gi` dando buoni risultati”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»