Rosati: “Primarie siano l’anno zero del Pd a Roma, il mio voto a Morassut”

A meno di una settimana dal voto, Antonio Rosati, esponente di lungo corso del Pd romano con esperienze da capogruppo in Campidoglio e da assessore alla Provincia, fa il punto sulle primarie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il gruppo dirigente nazionale del mio partito dovrebbe spendersi di più per affermare che queste primarie sono l’anno zero del Partito democratico romano. Perché Roma è una città mondiale“. A meno di una settimana dal voto, Antonio Rosati, esponente di lungo corso del Pd romano con esperienze da capogruppo in Campidoglio e da assessore alla Provincia, fa il punto sulle primarie con l’agenzia di stampa Dire. A partire da un pronostico sull’affluenza, “spero supererà i 50mila partecipanti”. Senza dimenticare, però, che tra i candidati le differenze ci sono, eccome. “E io voterò per Roberto Morassut“.

GUARDA QUI L’INTERVISTA

di Nicoletta Di Placido, giornalista professionista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»