Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Lavoratori Iren in sciopero, traffico in tilt a Genova

GENOVA - Traffico in difficoltà questa mattina nel centro di Genova a causa del corteo dei lavoratori Iren
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Traffico in difficoltà questa mattina nel centro di Genova a causa del corteo dei lavoratori Iren che hanno proclamato 4 ore di sciopero a livello nazionale per manifestare contro la scelta dell’azienda di ristrutturazione dell’intera holding. L’operazione, infatti, ha portato a un forte accentramento nella sede di Tortona, attraverso la società Ireti che ha inglobato 7 rami d’azienda tra cui Genova Reti Gas e Iren Acqua Gas precedentemente con sede a Genova. I lavoratori sono fortemente preoccupati per un possibile calo dell’occupazione nel capoluogo ligure: “Con questa ristrutturazione è a serio rischio il turn over- spiegano i sindacati- perché l’azienda dopo 52 pensionamenti ha assunto solo una nuova persona a fronte delle 32 promesse.

Così vengono impoveriti i servizi e si va sempre più verso le esternalizzazioni, come ad esempio sta accadendo nel settore degli appalti edili”. Dopo aver disertato l’incontro della settimana scorsa, il prossimo 14 marzo l’azienda dovrebbe incontrare i lavoratori e l’amministrazione genovese nel corso di una seduta di Commissione comunale. A manifestare la propria preoccupazione nei giorni scorsi erano stati anche i consiglieri comunali di Federazione della Sinistra, Antonio Bruno e Gian Piero Pastorino: “La capacità di controllo del pubblico su Iren è nulla. Immaginate che cosa succederà quando Iren determinerà la gestione dei rifiuti”, avevano scritto i due in una nota facendo riferimento al sempre più probabile acquisto da parte della multiutility (con quote possedute tra l’atro dai Comuni di Genova, Torino, Reggio Emilia, Parma e Piacenza) di una quota di maggioranza di Amiu, società attualmente in house del Comune di Genova che si occupa della gestione del ciclo dei rifiuti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»