Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sanità. Franco Ripa nominato Commissario ospedale San Luigi di Orbassano

TORINO - Questa mattina la Giunta regionale ha deliberato la
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

palazzo-regione-giunta-9TORINO – Questa mattina la Giunta regionale ha deliberato la nomina come commissario dell’Azienda ospedaliera universitaria San Luigi di Orbassano dell’attuale direttore sanitario Franco Ripa.
Una scelta concordata fra la Regione Piemonte e l’Università di Torino – spiega l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta – alla luce sia della scadenza tra un anno dei vertici dell’altra azienda ospedaliera universitaria cioè Città della salute, sia tenuto conto della necessità di un’intesa tra Regione ed Università per definire nuovi obiettivi di percorsi assistenziali, didattica e ricerca da assegnare ad entrambe le aziende ospedaliere universitarie entro quella data”.
Dichiara il direttore della Scuola di Medicina dell’Università di Torino, Ezio Ghigo: “La scelta condivisa con l’Assessore Saitta è motivo di piena soddisfazione per l’Università di Torino e la sua Scuola di Medicina anche in funzione della comprovata sintonia con il dottor  Franco Ripa, assai stimato anche dalla parte clinica accademica.”
Franco Ripa come direttore sanitario al San Luigi affiancava già il direttore generale Manfredi che aveva lasciato l’incarico dal 1° gennaio 2016 per la Lombardia: resterà commissario per un anno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»