Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Arabia Saudita, Verdi contro Renzi: “Devastazione ambientale, nessun diritto… Questo è ‘Rinascimento’?”

matteo renzi
La democrazia, la difesa dell’ambiente e dei diritti umani "dovrebbero essere il faro di politici illuminati che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Renzi a Riad con il discusso principe saudita Bin Salman ha parlato di Rinascimento in relazione ai progetti che la Future invenstment iniziative attraverso le società di riferimento come Neom e The Read Sea Development vogliono realizzare: cosa c’entra il Rinascimento con la realizzazione sulle coste del Mar rosso in un’area marina protetta e incontaminata di 22 resort su 22 isole, di un aeroporto da 1 milione di passeggeri l’anno e della costruzione di una città, che si chiamerà ‘The Line’, da oltre 1 milione di abitanti lunga 172 km voluta dalla società Neom di cui è presidente del consiglio di amministrazione il principe saudita Bin Salman?”. Lo dichiara il coordinatore dei Verdi Angelo Bonelli.

LEGGI ANCHE: Yemen, l’Italia revoca export armi ad Arabia Saudita ed Emirati

“Sia The Read Sea Development che Neom fanno parte del fondo sovrano dell’Arabia Saudita Pif (pubblic investment fund ) che in modo legittimo ma non condivisibile, stanno realizzando progetti di grande trasformazione e di aggressione alle risorse naturali con una grande operazione comunicativa di green washing“, spiega Bonelli.

LEGGI ANCHE: Arabia Saudita, M5s attacca Renzi: “Può ricevere compensi da Stato estero?”

“Chi protesta in Arabia Saudita- continua l’esponente dei Verdi- viene arrestato, i dissidenti muoiono in carcere, e perseguitati come nel caso Loujain al-Hatloul attivista per i diritti delle donne condannata a 5 anni o fatti a pezzi come nel caso del giornalista Jamal Kashoggi del ‘Washington Post’”.

La democrazia, la difesa dell’ambiente e dei diritti umani “dovrebbero essere il faro di politici illuminati che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta, domani presenteremo un dossier sui progetti impattanti sull’ambiente che i fondi sovrani controllati dal regno dell’Arabia Saudita vogliono realizzare e che il senatore Matteo Renzi dovrebbe smettere di sostenere“, conclude Bonelli.

LEGGI ANCHE: Calenda contro Renzi: “Pagato dall’Arabia Saudita, immorale e pericoloso”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»