Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Marche. Crisi, firmato accordo per gli ammortizzatori in deroga

ANCONA - "Un''intesa importante per salvaguardare i livelli occupazionali delle aziende in
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALAZZOANCONA – “Un”intesa importante per salvaguardare i livelli occupazionali delle aziende in crisi attraverso il sostegno al reddito dei lavoratori“. Lo afferma l”assessore regionale al Lavoro, Loretta Bravi, al termine dell”incontro odierno con le associazioni imprenditoriali e sindacali che ha portato alla firma dell”intesa istituzionale territoriale per la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga nel corso del 2016.

L”accordo e” stato siglato nella sede della Giunta regionale. La cassa integrazione in deroga ha una durata massima di tre mesi. Riguarda tutte le aree territoriali e produttive delle Marche e andra” a beneficio dei lavoratori con 12 mesi di anzianita” lavorativa e con rapporto di lavoro subordinato, anche a tempo determinato, delle aziende che presenteranno richiesta. Potranno beneficiare degli aiuti anche gli studi professionali, in attesa che il Tar Lazio si pronunci definitivamente sulla materia. Sono esclusi, invece, i lavoratori con contratto di apprendistato professionalizzante, in quanto i sostegni sono ricompresi negli strumenti ordinari che disciplinano il rapporto di lavoro.

L”intesa stabilisce la possibilita” di un superamento trimestrale dei limiti temporali previsti dalla normativa (24 mesi, sommando la cassa integrazione ordinaria e straordinaria). Prima del ricorso all”integrazione salariale, l”azienda deve aver utilizzato pienamente gli strumenti ordinari di flessibilita” (ferie, permessi retribuiti, banca ore). La mobilita” in deroga, che sara” gestita dall”Inps, viene riconosciuta fino a un massimo di quattro mesi, non prorogabili.

“Le aziende e i lavoratori hanno gli strumenti sociali per affrontare le situazioni di crisi con un sostegno al reddito che viene riconosciuto per tutto l”anno- evidenzia l”assessore Bravi- le difficolta” economiche e occupazionali coinvolgono tutto il territorio regionale e rendono necessarie la prosecuzione degli aiuti alle imprese e ai lavoratori per definire nuove strategie produttive capaci di accompagnare il rilancio dell”attivita’ aziendale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»