Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Barbie cambia forme: ecco i modelli, alta, bassa e formosa

La nuova linea della bambola include 4 tipi di silhouette. Il vice presidente Mattel: “Riteniamo di avere nei confronti delle bambine la responsabilità di riflettere una visione più ampia della bellezza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

barbie_nuovi_modelli

ROMA – Dopo 57 anni di ‘onorata carriera’ la Barbie cambia forme. Per adeguarsi ai tempi moderni e fortemente criticata per l’idea errata di bellezza, la casa di produzione Mattel ha deciso di rivedere i canoni estetici della famosa bambola, introducendo durante l’anno la nuova linea di Barbie che include 4 tipi di silhouette (l’originale, minuta, alta e formosa) 6 tonalità di carnagione, 19 colori degli occhi e 20 diverse acconciature, oltre ad infiniti abitini e accessori all’ultima moda.

Entro fine anno arriveranno 33 nuovi modelli in vendita a partire dal 1 marzo ma già preordinabili online.

“Riteniamo di avere nei confronti delle bambine e dei genitori la responsabilità di riflettere una visione più ampia della bellezza”, ha detto Evelyn Mazzocco, Senior Vice President e Global General Manager. ” Queste nuove bambole rappresentano una linea che riflette maggiormente il mondo che le bambine vedono intorno a loro, grazie alla varietà di silhouette, di tonalità della carnagione e di stili e ciò permette ad ogni bambina di trovare una bambola che la rappresenti”.

https://www.youtube.com/watch?v=vPETP7-UfuI

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»