Ustica, il Governo risponde: “Nessun procedimento penale aperto dopo le rivelazioni di Canal Plus”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Museo per la Memoria di Ustica - interno (foto Tomaso Mario Bolis) (4) (700 x 467)ROMA – “La Procura della repubblica di Roma ha precisato che allo stato non sono stati acquisiti elementi sufficienti per modificare l’originaria iscrizione del fascicolo contro ignoti e che nessun procedimento penale e’ stato aperto a seguito della divulgazione da parte dell’emittente francese Canal Plus trattandosi di elementi gia conosciuti a seguito dell’espletata rogatoria in Francia e gia’ acquisiti nel procedimento penale sopra indicato” Cosi’ il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, in aula alla Camera rispondendo a nome del governo a una interpellanza del Partito democratico, in merito al documentario trasmesso dall’emittente tv francese Canal Plus ‘Il disastro di Ustica: un errore francese?’, in cui si rilancia l’ipotesi secondo la quale l’abbattimento del Dc9 nella notte del 27 giugno 1980 sarebbe avvenuto ad opera di caccia dell’aviazione francese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»