Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La variante Omicron arriva in Valle d’Aosta: accertati i primi due casi

tamponi covid
L'assessore regionale alla Sanità Barmasse ha annunciato che si tratta di un uomo di mezza età e di una giovane donna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – Anche in Valle d’Aosta sono stati rilevati i primi due casi di variante Omicron. Lo ha annunciato l’assessore alla Sanità e Politiche sociali della Regione Valle d’Aosta, Roberto Barmasse, durante la conferenza stampa di fine anno del governo valdostano. “Si tratta di un uomo di mezza età e di una donna di giovane età”, precisa l’assessore, ricordando che siamo davanti “ad una variante molto infettiva e per questo la velocità di somministrazione delle terze dosi è fondamentale in questo momento per poter cercare di ridurre al minimo l’impatto di questa pandemia sulla società”.

LEGGI ANCHE: Lavevaz: “Dal governo Draghi centralismo imperante. Covid? Serve obbligo vaccinale”

Riguardo all’andamento della campagna vaccinale, Barmasse si definisce nel complesso soddisfatto: “È stato uno sforzo organizzativo enorme e lo è ancora”, afferma, sottolineando che “la somministrazione delle terze dosi sta andando molto bene, siamo tra le regioni che stanno sfruttando al massimo la somministrazione di vaccini da parte del commissariato”. Anche l’estensione della vaccinazione ai bambini under 12, in Valle, “ha avuto per il momento una risposta soddisfacente”, conclude Barmasse, anche grazie al lavoro svolto “dai pediatri che ci stanno dando una mano vaccinando negli ambulatori e negli hub”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»