Svastiche in un volantino contro Fiano, lui “Non ci tappate la bocca”

Durante le perquisizioni contro militanti di estrema destra sono saltate fuori svastiche e un volantino diretto contro Fiano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Se voi pensate di farmi paura, o di tapparmi la bocca avete sbagliato famiglia. Non ci hanno eliminato i nazisti veri, figuratevi se ci riuscirete voi”. Cosi’ Emanuele Fiano, su facebook, dopo la notizia di un volantino in cui, oltre al suo no,me, compaiono svastiche e immagini di Hitler. Si tratta di un volantino trovato dalla Digos a Cittadella (Padova) durante le perquisizioni contro gruppi di estrema destra in diverse città d’Italia. Sul foglio compaiono svastiche, immagini di Hitler e la scritta a mano ‘Fiano ebreo di merda‘.

IL PD: “NON ABBIAMO PAURA”

“L’inquietante volantino ritrovato nel corso delle perquisizioni contro i gruppi di estrema destra a Padova contro il nostro deputato Emanuele Fiano, i manifesti insultanti che ancora una volta si scagliano contro Laura Boldrini comparsi sui muri di diverse città italiane, sono episodi gravi e allarmanti che meritano una risposta forte da parte di tutte le istituzioni e l’individuazione dei responsabili. Proprio nel giorno in cui l’azione della Digos ‘Ombre nere” porta alla luce l’esistenza del tentativo di costituire un’organizzazione filonazista, xenofoba e antisemita, denunciamo il ripetersi di intollerabili attacchi a esponenti del Partito democratico. Di certo non ci faremo intimidire, ma nessuno può pensare di sottovalutare questi segnali”. Cosi’ in una nota il gruppo del Pd alla Camera.

Estremismo di destra, 19 perquisizioni in tutta Italia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»