Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Sanità – Edizione del 28 novembre

Dall’‘apertura’ di Papa Francesco all’aborto, con un faccia a faccia tra un ginecologo ‘pro’ e uno ‘contro’ l’interruzione volontaria di gravidanza, alla legge (prima in Italia) approvata in Emilia Romagna che prevede il vaccino obbligatorio per i bambini iscritti negli asili nido; dalla storia di Rita Poddighe, la fisioterapista sarda di 40 anni che si farà ibernare al momento della morte, insieme al marito e alla figlia di 7 anni, al 60% dei pazienti asmatici che abbandonano la terapia consigliata dal medico; dai 104 posti letto in più nel Lazio per i malati terminali fino a Leonardo Cenci, il primo atleta italiano (e secondo al mondo) a correre con un cancro in corso alla maratona di New York
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dall’‘apertura’ di Papa Francesco all’aborto, con un faccia a faccia tra un ginecologo ‘pro’ e uno ‘contro’ l’interruzione volontaria di gravidanza, alla legge (prima in Italia) approvata in Emilia Romagna che prevede il vaccino obbligatorio per i bambini iscritti negli asili nido; dalla storia di Rita Poddighe, la fisioterapista sarda di 40 anni che si farà ibernare al momento della morte, insieme al marito e alla figlia di 7 anni, al 60% dei pazienti asmatici che abbandonano la terapia consigliata dal medico; dai 104 posti letto in più nel Lazio per i malati terminali fino a Leonardo Cenci, il primo atleta italiano (e secondo al mondo) a correre con un cancro in corso alla maratona di New York.

Buona visione!

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»