Dal 2021 a Milano divieto di fumo alle fermate del bus

Il divieto è contenuto nel regolamento qualità dell'aria che sarà discusso in Consiglio comunale. Banditi anche parchi, cimiteri, tribune di strutture sportive
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Dal primo giorno del 2021 a Milano sarà proibito fumare anche in prossimità (ossia entro un raggio di 10 metri) delle fermate di autobus e tram. Il divieto, contenuto nel regolamento qualità dell’aria illustrato oggi dal Comune di Milano in commissione Mobilità e che lunedì ‘sbarcherà’ in Consiglio comunale, si accompagna a quelli che bandiranno le sigarette, sempre a partire dal gennaio del prossimo anno, nei parchi, nelle aree bambini, nelle aree cani, sugli spalti delle strutture sportive e nei cimiteri.

“Crediamo che le evidenze sanitarie sull’utilizzo del fumo e le evidenze della qualità dell’aria rappresentino una spinta ulteriore che potremmo dare nel miglioramento della salute”, sottolinea l’assessore alla Mobilità milanese Marco Granelli nel corso della seduta, ricordando come questo provvedimento segue la scia della legge Sirchia, che dal 2003 ad oggi “ha cambiato il modo di vivere degli italiani”. La strada è quella che dovrebbe estendere il divieto a tutte le aree pubbliche entro il prossimo 2030.

LEGGI ANCHE: Rimini, ora è ufficiale: vietato fumare sulla battigia e bando alla plastica

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»