NEWS:

Il 30 settembre decade l’obbligo di indossare mascherine su autobus e treni

Ma per il direttore della clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti, non deve essere un liberi tutti

Pubblicato:28-09-2022 15:15
Ultimo aggiornamento:28-09-2022 15:15

matteo bassetti infettivologo
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Dal 30 settembre non ci sarà più l’obbligo di mascherine su autobus e treni. Anche in Italia, come nella maggioranza dei paesi europei, i trasporti saranno tutti equivalenti. Oggi infatti prendi l’aereo e il bus, con cui ti imbarcano o sbarcano, senza obbligo di mascherina, ma sul trenino che ti porta all’aeroporto sei invece obbligato a metterla. Credi che la mascherina obbligatoria per tutti sia oggi anacronistica, mentre rimane molto utile il suo utilizzo per le persone anziane e per le persone fragili“. Lo scrive sul proprio profilo Facebook il direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti. L’infettivologo continua affermando che “non è che la fine dell’obbligo si deve tramutare in un obbligo a non usarla o un liberi tutti. La popolazione dovrebbe comprendere l’importanza della raccomandazione all’utilizzo senza obblighi e imposizioni”. “D’altronde- conclude Bassetti- la mascherina è un mezzo di protezione individuale che ognuno dovrebbe utilizzare se serve e quando serve. Fa parte di quello che avremmo dovuto imparare in questi (quasi) tre anni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy