Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Molise, sindaco di Campobasso pronto al ricorso al Tar sul Piano ospedaliero

gravina_sindaco Campobasso-min
Gravina: "Sindaci tagliati fuori da ogni confronto sul tema"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Già dalla scorsa settimana come Amministrazione comunale abbiamo inteso conferire un mandato esterno, a uno studio privato, per produrre un ricorso al Tar proprio sul Pos (Piano ospedaliero, ndr) presentato giorni fa dal presidente della Regione e Commissario ad acta della Sanità regionale, Donato Toma”. Lo annuncia in una nota il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina spiegano che “la nostra azione, alla luce anche di ciò che ha prodotto la discussione in Consiglio regionale di ieri, aveva e ha una ragione d’essere profonda, radicata nell’intenzione di tutelare e preservare i servizi sanitari che vengono offerti ai cittadini molisani nelle strutture presenti su tutto il territorio regionale a partire dall’Ospedale Cardarelli di Campobasso che, per quanto è rinvenibile nel citato Pos, continua a perdere il suo ruolo di ospedale pubblico regionale ‘hub'”.

Nelle prossime ore, rimarca Gravina, “si valuterà, quindi, se depositare o meno il ricorso, visto anche quanto votato dal Consiglio regionale. Resta un fatto, ovvero che i sindaci sono stati tagliati fuori da ogni confronto sul tema ed è per questo che si fa appello affinché ci si unisca a questa iniziativa, patrocinata dallo studio legale Ruta e dall’avvocato Romano, qualora il Commissario non revochi il Pos”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»