Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Emilia-Romagna 143 candidati sindaci, solo un quinto sono donne

elezioni comunali bologna
Nel Comune di Gaggio Montano c'è un solo candidato. Gli aspiranti consiglieri comunali sono in tutto 4.214 per 680 posti in regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Sono 143 i candidati sindaco in corsa per una delle 48 poltrone da primo cittadino nei comuni al voto in Emilia-Romagna domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021. Di questi poco più di uno su cinque è donna. Le liste a sostegno di questi candidati sono 228 di cui, per quanto riguarda i capoluoghi di provincia, 30 nel solo Comune di Ravenna (11 candidati a sindaco, una donna), 21 a Rimini (sei candidati a sindaco, una donna) e 19 a Bologna (otto candidati a sindaco, due donne).

È la Regione, sul suo sito, a fornire cifre e curiosità sul turno amministrativo. C’è anche un caso, in Emilia-Romagna, dove sono in corsa una sola lista e un solo candidato sindaco: succede a Gaggio Montano, sull’appennino bolognese: quindi l’unico ‘avversario’ dell’aspirante sindaco della località montana sarà il quorum del 40% più uno dei votanti (per le difficoltà legate alla pandemia la soglia è stata abbassata per legge rispetto al consueto 50%), condizione che rende valida la votazione.La prima volta in Emilia-Romagna è invece quella del Comune di Sassofeltrio, passato recentemente dalle Marche al territorio regionale.

Per uno dei 680 posti da consigliere comunale sono invece in campo 4.214 contendenti, 1.854 donne (il 44%), e 2.360 uomini, il 56%. Si va da Bologna con 641 candidati consiglieri (293 donne e 348 uomini) per 36 seggi, a 832 candidati per Ravenna (384 donne e 448 uomini) e a 586 a Rimini (257 donne e 329 uomini) per 32 seggi ciascuno. A Cento, comune in provincia di Ferrara, 258 candidati (111 e 147 uomini) donne per 24 posti in consiglio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»