Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pillon, “giustizia divina” su Morisi e la “corrente Mykonos”: la smentita non ferma i social

simone-pillon_imagoeconomica_2
Il senatore leghista smentisce quanto riportato da un'intervista su Il Foglio, ma sui social è bufera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Il senatore leghista Simone Pillon di nuovo nel mirino dei social. L’esponente della Lega, alfiere della battaglia contro il ddl Zan, in un’intervista rilasciata al Foglio ha infatti parlato di “giustizia divina” per il caso Morisi e della presenza di una “corrente Mykonos” composta dai “gay della Lega”.

LEGGI ANCHE: Indagato per droga Luca Morisi, inventore della ‘Bestia’ social di Salvini

Immediata la smentita dello stesso senatore, che ha parlato di “un mix di molte parole che non ho detto, miscelate con alcune parole strumentalmente decontestualizzate, nel quale non mi riconosco in alcun modo, e che non rendono giustizia né a Luca Morisi, né a Matteo Salvini e neppure a me”.

LEGGI ANCHE: Salvini: “Su Morisi schifezza mediatica, sbattono il mostro in prima pagina”

Ma ‘scripta manent’ e la rete non perdona. Nell’intervista rilasciata al Foglio, infatti, si legge: “La giustizia divina ha fatto il suo corso. A me questo Morisi non è mai piaciuto. Mai. Poi mi ha sempre fatto la guerra, ora capisco tante cose. Per me è una brutta notizia per l’uomo e pregherò per lui nonostante la guerra che mi ha sempre fatto, ma magari è una bella notizia per la Lega”.

LEGGI ANCHE: Ilaria Cucchi: “Perdono Luca Morisi nonostante le parole di Salvini su mio fratello Stefano”

A far discutere anche le parole sulla “corrente Mykonos” all’interno della Lega: “Sono i gay del mio partito. Li conosco tutti. Tra Camera e Senato non bastano due mani per contarli. Niente di personale, ci mancherebbe. Ognuno vive come vuole. Basta saperlo. Questo sì”.

LEGGI ANCHE: Luca Morisi indagato, i social non dimenticano il citofono del Pilastro

“Ritornano i classici intramontabili, oggi l’intervista a sua insaputa”, commentano alcuni utenti su twitter mentre altri si appellano al ‘karma’: “la casa di carta leghista sta crollando sotto il quantitativo industriale di ipocrisia sparso in questi anni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»