Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Cts dice sì all’aumento della capienza in stadi, cinema e teatri

Dal Comitato tecnico scientifico arriva il via libera per l'aumento della capienza massima al 75% degli stadi all'aperto e all'80% delle sale al chiuso. Ma solo in zona bianca
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il Comitato tecnico scientifico dà l’ok per l’aumento della capienza massima negli stadi, nei cinema e nei teatri. Lo ha annunciato lo stesso Cts in una nota. “Il Comitato sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale ritiene si possano prendere in considerazione allentamenti delle misure in essere, pur sottolineando la opportunità di una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse”. L’indicazione del Cts però è che l’allargamento delle maglie valga soltanto per le regioni in zona bianca, per le persone munite di green pass e solo con l’uso di mascherine.

STADI PIENI AL 75%

Nel comunicato, il Comitato tecnico scientifico “ritiene si possa procedere con graduali riaperture degli accessi di persone munite di green pass agli eventi sportivi. In particolare ritiene possibile prevedere un aumento della capienza massima delle strutture all’aperto al 75% e per quelle al chiuso al 50% in zona bianca. Il Cts inoltre raccomanda che: la capienza negli impianti debba essere rispettata utilizzando tutti i settori e non solo una parte al fine di evitare il verificarsi di assembramenti in alcune zone; siano rispettate le indicazioni all’uso delle mascherine chirurgiche durante tutte le fasi degli eventi; ci sia la vigilanza sul rispetto delle indicazioni”.

CINEMA, TEATRI E SALE DA CONCERTO ALL’APERTO AL 100%

Per quanto riguarda le manifestazioni culturali, prosegue la nota, “il Cts ritiene si possa procedere con graduali riaperture degli accessi di persone munite di green pass per cinema, teatri, sale da concerto. In particolare il Cts ritiene possibile prevedere un aumento della capienza massima delle strutture al 100% all’aperto e all’80% al chiuso in zona bianca. Tale indicazione potrà essere rivista nell’arco del prossimo mese. Il Cts inoltre raccomanda che: siano rispettate le indicazioni all’uso delle mascherine chirurgiche durante tutte le fasi degli eventi; sia posta massima attenzione alla qualità degli impianti di aerazione; ci sia la vigilanza sul rispetto delle indicazioni”.

NESSUN LIMITE PER I MUSEI

La nota del Cts si conclude parlando dei musei, per i quali le indicazioni sono ancora più morbide: “Non pone limitazioni ma raccomanda di garantire l’organizzazione dei flussi per favorire il distanziamento interpersonale in ogni fase con l’eccezione dei nuclei conviventi”.

VEZZALI: “UN ALTRO PASSO VERSO LA NORMALITÀ”

“Lo sport all’aperto con il 75% degli spettatori e al chiuso con il 50%: un altro importante passo nel percorso verso la normalità. Grazie al Cts per aver dato fiducia. Ora, con l’apporto responsabile di tutti, andiamo avanti e lavoriamo per arrivare quanto prima al 100%“. Lo scrive la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»