Telemedicina, premio Aisdet miglior tesi a ricercatrice romana

Premiato un progetto che utilizza la Smart Tv per monitorare a distanza bambini con malattie rare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “Questo è un bellissimo riconoscimento. Il mio interesse è sviluppare tecnologie applicate alla salute per migliorare la vita dei pazienti, quindi vincere un premio del genere mi fa immenso piacere, soprattutto di fronte a una platea di professionisti ed esperti del settore”. Così la vincitrice del Premio Aisdet-Osservatorio per l’innovazione in Sanità nella categoria ‘Miglior tesi di laurea’, Lia Alimenti, dopo la consegna del riconoscimento nel corso del Congresso Nazionale Aisdet, a Bari.

Il premio le è stato assegnato per un progetto, finanziato dalla Regione Lazio e sperimentato all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, che utilizza la Smart Tv in un sistema di telemedicina per monitorare bambini con malattie rare. “Oggi- spiega la ricercatrice dell’Università Link Campus- si potrebbe ripensare il progetto con altri device come smartphone e iPad“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»