Siccità, Lorenzin chiede chiarimenti ad Acea su riduzione acqua

Il ministro della Salute vuole sapere se questa decisione sia stata concordata con la Regione Lazio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha chiesto immediati chiarimenti ai vertici Acea rispetto alla decisione, appresa dagli organi di stampa, di ridurre la pressione dell’acqua nelle ore notturne in tutta la città di Roma e a Fiumicino. Il ministro chiede se l’azienda abbia verificato l’impatto sulle strutture sanitarie e socio-sanitarie, pubbliche e private, sulle strutture ricettive e di ristorazione, sugli uffici pubblici e sulle strutture ove vengono alloggiati a qualsiasi titolo gli animali, per evitare che ciò comporti pregiudizi per la continuità dei servizi sanitari essenziali, e se questa decisione sia stata concordata o partecipata con la Regione Lazio. Tutto ciò ricordando le assicurazioni che il presidente di Acea dette il 2 agosto scorso in risposta alle preoccupazioni esplicitate dal ministero della salute.

LEGGI ANCHE:

A Roma acqua a rischio: potrà mancare di notte nei piani alti e in alcune zone della città

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»