Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto, il papa: “Spero di venire presto a trovarvi”

Il Santo Padre ha avuto un pensiero anche per i soccorritori: "La solidarietà è fondamentale per superare prove dolorose"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

terremoto_amatrice_macerie

ROMA – “Anche io spero di venire a trovarvi e portarvi di persona il conforto della fede e il sostegno della speranza cristiana”. Lo ha detto papa Francesco durante l’Angelus della domenica, a piazza San Pietro riferendosi alle persone colpite dal terremoto che il 24 agosto ha devastato la zona al confine tra Lazio, Marche e Umbria. “Dico a quelle care popolazioni- ha aggiunto il Papa- che la Chiesa condivide la loro sofferenza“.

IL PAPA LODA I SOCCORSI: “SOLIDARIETA’ FONDAMENTALE PER SUPERARE PROVE”

E ha infine citato “la sollecitudine” con la quale le forze dell’ordine, della Protezione civile e i volontari si sono adoperati. Un impegno che, ha concluso Bergoglio, “dimostra quanto sia importante la solidarietà per superare prove così dolorose”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»