Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comune di Bologna, non decolla il progetto ‘anti-graffiti’

Due terzi del budget messo a disposizione dei cittadini da Palazzo D'Accursio per il progetto 'Muri puliti' sono rimasti intonsi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Non fa breccia l’appello contro i graffiti del Comune di Bologna. Due terzi del budget messo a disposizione dei cittadini da Palazzo D’Accursio per il progetto ‘Muri puliti’ sono rimasti intonsi. Il bando per raccogliere le domande di finanziamento da parte dei bolognesi si è chiuso il 30 giugno scorso, dopo una deroga già decisa a marzo dal Comune proprio perché le richieste ricevute non erano state sufficienti a impegnare l’intera cifra messa sul piatto (235.000 euro). Dopo tre mesi, però, la situazione non è cambiata di molto.

E così, il direttore del settore Manutenzione di Palazzo D’Accursio, Fabio Andreon, non ha potuto far altro che prendere atto della graduatoria delle domande presentate per ottenere il contributo a fondo perduto, che in totale ammontano a 82.750 euro. “Il che non comporta l’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili”, si conferma nell’atto.

Il Comune in ogni caso va avanti. Dopo aver dato il via libera ai primi lavori finanziati alla precedente scadenza del bando, il 28 febbraio scorso, ora “si potranno iniziare, da parte di coloro che sono collocati nell’ulteriore graduatoria e che hanno presentato domanda entro la scadenza del 30 giugno, le lavorazioni di pulizia dei muri entro il termine di 90 giorni dalla approvazione della graduatoria, così come disposto dall’avviso pubblico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»