Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Modifiche al dl Dignità, ok al ritorno dei voucher

È stato approvato l'emendamento al decreto dignità con qualche modifica rispetto al testo che la maggioranza aveva annunciato mercoledì.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Via libera delle commissioni finanze e lavoro della Camera ai nuovi voucher. È stato approvato l’emendamento al decreto dignità con qualche modifica rispetto al testo che la maggioranza aveva annunciato mercoledì. I nuovi voucher, infatti, potranno essere utilizzati non da tutto il settore del turismo, ma da “aziende alberghiere e strutture ricettive” fino a 8 dipendenti (anziché 10).

Come gia’ previsto dalla normativa attuale i voucher serviranno anche per pagare il lavoro di pensionati, studenti sotto i 25 anni, disoccupati e percettori di forme di sostegno al reddito. Sia per le strutture ricettive turistiche che per il settore gricolo che per gli enti locali l’arco temporale dei contratti non puo’ superare i 10 giorni.

In agricoltura, il lavoratore dovra’ autocertificare sulla piattaforma Inps “la non iscrizione nell’anno precedente negli elenchi anagrafici dei lavoratori agricoli”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»