Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terrorismo, a Cannes in spiaggia senza borse o zaini fino a ottobre

Il divieto resta in vigore fino a ottobre, lo ha deciso il sindaco per rafforzare la sicurezza della località turistica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

cannes

ROMA – Chi vorrà scendere in spiaggia a Cannes dovrà lasciare zaini, borse e sacche da mare a casa. A stabilirlo un’ordinanza del sindaco repubblicano della città David Lisnard che, secondo le fonti di stampa locali, ha optato per questa misura per rafforzare la sicurezza della nota meta turistica, nel quadro dei poteri che lo Stato di emergenza gli conferisce in seguito ai recenti fatti di terrorismo.

“NELLE BORSE GRANDI SI PUO’ NASCONDERE L’ESPLOSIVO, FATEVI PERQUISIRE”

Il divieto, valido fino alla fine di ottobre, scatta anche per chi si diletta in una semplice passeggiata in strada, sul lungo mare, oppure sul bagnasciuga. Secondo le autorità, buste e borse particolarmente voluminose potrebbero nascondere esplosivi o armi da fuoco e quindi essere oggetto di perquisizione da parte delle forze dell’ordine. Perplessità sono state però avanzate dai cittadini: “E’ difficile scendere in spiaggia senza portare una borsa ingombrante”. Alla critica il sindaco Lisnard ha risposto suggerendo di far controllare di propria spontanea volontà il contenuto, e ha quindi lanciato un appello alla collaborazione di cittadini e turisti.

di Alessandra Fabbretti, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»