Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Un oro, due argenti e due bronzi per la squadra italiana alle Olimpiadi Europee della Fisica

premiazione Olimpiadi Europee della Fisica
La competizione ha visto impegnati, nella risoluzione di problemi di fisica, tre teorici e due sperimentali, 219 studentesse e studenti da 46 Paesi del mondo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una medaglia d’oro, due medaglie d’argento e due di bronzo. Questi i risultati ottenuti dalla squadra italiana alle Olimpiadi Europee della Fisica (EuPhO) 2021 che si sono concluse sabato 26 giugno 2021 con la cerimonia di premiazione. La competizione ha visto impegnati, nella risoluzione di problemi di fisica, tre teorici e due sperimentali, 219 studentesse e studenti da 46 Paesi del mondo.  

La gara si è svolta online, con gli studenti italiani, selezionati tra i 10 vincitori delle XXXV Olimpiadi nazionali di Fisica, che si sono ritrovati presso il Liceo Classico “Stelluti” di Fabriano (AN), accompagnati dai professori Angelo Angeletti e Andrea Stefanini per affrontare le prove.  

L’elenco dei premiati italiani 

Medaglia d’oro:
Martino Barbieri dell’I.I.S. “Galilei” di Crema 

Medaglia d’argento:  
Giacomo Calogero del Liceo Scientifico “Banzi Bazoli” di Lecce
Massimo Gasparini del Liceo Scientifico “Fermi” di Padova 

Medaglia di bronzo:  
Luca Cremonesi del Liceo Scientifico “Galilei” di Erba
Tommaso Lunghi del Liceo Scientifico “Volta” di Milano 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»