Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La salma di Tiziana Cantone sarà riesumata nella prima decade di giugno

I legali della madre della 31enne, morta dopo essere stata vittima di revenge porn, hanno presentato una denuncia perchè sul suo corpo non venne eseguita l'autopsia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Sarà riesumato nella prima decade di giugno il cadavere di Tiziana Cantone. La 31enne di Mugnano (Napoli) era morta nel settembre del 2016 dopo essere stata vittima di revenge porn. Scatti di suoi momenti intimi erano infatti stati diffusi online e divenuti virali in poco tempo. La riesumazione del corpo della giovane è stata disposta dal sostituto procuratore di Napoli Nord Giovanni Corona. I legali della madre di Tiziana, Maria Teresa Giglio, hanno presentato una denuncia alla luce del fatto che, quando Cantone morì, sul corpo non venne eseguita l’autopsia. Si chiede di approfondire alcuni elementi, come la presunta presenza di un segno sul corpo della 31enne che per i legali sarebbe incompatibile con una ipotesi di suicidio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»