Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I costi sanitari della pandemia: “Oltre un miliardo di spesa per ricoveri da Covid-19”

L’Alta Scuola di Economia e Management dell’Università Cattolica di Roma tira le somme: "Il 33% è per i casi in Lombardia”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “Si comincia a intravedere l’impatto economico dell’epidemia Covid-19, caratterizzato da enormi costi complessivi per i ricoveri dei pazienti affetti da nuovo coronavirus”. È quanto evidenzia l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica di Roma, che ha analizzato i dati sui costi dei ricoveri da coronavirus in Italia e tirato le somme della pandemia. Secondo questo rapporto “per i 144.658 ricoveri per Covid-19 effettuati e conclusi, la spesa, in base alle tariffe DRG (il totale della spesa diviso per il numero di ricoveri), si stima pari a 1.226.137.474 di euro, di cui il 33% sostenuto per i casi trattati in Lombardia”.

I RICOVERI ORDINARI

Analizzando i dati sui ricoveri del 2018, emerge inoltre che “in 4 mesi di emergenza Covid si stima una riduzione di 860.000 ricoveri ordinari e di 3,3 miliardi di euro di spesa complessiva”. “L’impatto del Covid-19 per il Paese e le Regioni si misura in primo luogo sul numero dei morti direttamente riconducibili al virus– ha commentato il Professor Americo Cicchetti, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale e coordinatore del gruppo di lavoro-. Inizia ad emergere, però, che le ricadute per la salute degli italiani della pandemia sono la parte forse più rilevante dell’Iceberg Covid 19. Si cominciano ad intravedere anche gli effetti economici sul Ssn: aver perso quasi 1 milione di ricoveri per un valore tariffato di 3.3 miliardi significa aver ‘prodotto’ meno salute. Ben 36 studi stanno iniziando a testimoniare il fatto che la minore attività del Ssn potrebbe lasciare una eredità ancor peggiore di quella che abbiamo sperimentato sinora”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»