Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Whirlpool, il 31 maggio l’iniziativa “Napoli un anno di lotta un anno di speranza”

Alla diretta Facebook parteciperanno anche il governatore Vincenzo De Luca, il sindaco Luigi de Magistris e ci saranno i contributi di Roberto Saviano e Don Ciotti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si svolgera’ domenica 31 maggio dalle ore 10 l’iniziativa organizzata dalle lavoratrici e dai lavoratori dal titolo “Napoli un anno di lotta un anno di speranza” in diretta Facebook sulla pagina: http://www.facebook.com/napolinonmollaitaliacheresiste

“E’ passato un anno- spiega una nota- dall’annuncio della Whirlpool della chiusura dello stabilimento di Napoli. Con questa iniziativa le lavoratrici e i lavoratori rilanciano la vertenza e chiedono al Ministero dello Sviluppo economico di convocare urgentemente il tavolo, altrimenti verranno proclamate le mobilitazioni necessarie a richiamare Whirlpool e Governo alle loro responsabilita’”.

Partecipano Marco Bentivogli – segretario generale Fim, Francesca Re David – segretaria generale Fiom, Rocco Palombella – segretario generale Uilm, Giampiero Tipaldi – segretario generale Cisl Napoli, Walter Schiavella – segretario generale Cgil Napoli, Giovanni Sgambati – segretario generale Uil Campania e Napoli. Partecipano le RSU Whirlpool di Napoli. Sono previsti gli interventi di Aboubakar Soumahoro, Sandro Ruotolo – senatore e giornalista, Vincenzo De Luca – Presidente Regione Campania, Sonia Palmeri – assessore al Lavoro Regione Campania, Luigi de Magistris – Sindaco di Napoli, Monica Buonanno – Assessore al Lavoro Comune di Napoli, Crescenzio Sepe – Arcivescovo di Napoli, Fiamma Goretti – Change.org, Giorgio Ventre – Professore Universita’ di Napoli Federico II. E ci saranno i contributi di Roberto Saviano e Don Ciotti. 

Domani, venerdi’ 29 maggio, invece i lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli, alle 21:00 nell’area parcheggio della fabbrica, accenderanno 350 candele: una per ogni dipendente. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»