Whirlpool, il 31 maggio l’iniziativa “Napoli un anno di lotta un anno di speranza”

Alla diretta Facebook parteciperanno anche il governatore Vincenzo De Luca, il sindaco Luigi de Magistris e ci saranno i contributi di Roberto Saviano e Don Ciotti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Si svolgera’ domenica 31 maggio dalle ore 10 l’iniziativa organizzata dalle lavoratrici e dai lavoratori dal titolo “Napoli un anno di lotta un anno di speranza” in diretta Facebook sulla pagina: http://www.facebook.com/napolinonmollaitaliacheresiste

“E’ passato un anno- spiega una nota- dall’annuncio della Whirlpool della chiusura dello stabilimento di Napoli. Con questa iniziativa le lavoratrici e i lavoratori rilanciano la vertenza e chiedono al Ministero dello Sviluppo economico di convocare urgentemente il tavolo, altrimenti verranno proclamate le mobilitazioni necessarie a richiamare Whirlpool e Governo alle loro responsabilita’”.

Partecipano Marco Bentivogli – segretario generale Fim, Francesca Re David – segretaria generale Fiom, Rocco Palombella – segretario generale Uilm, Giampiero Tipaldi – segretario generale Cisl Napoli, Walter Schiavella – segretario generale Cgil Napoli, Giovanni Sgambati – segretario generale Uil Campania e Napoli. Partecipano le RSU Whirlpool di Napoli. Sono previsti gli interventi di Aboubakar Soumahoro, Sandro Ruotolo – senatore e giornalista, Vincenzo De Luca – Presidente Regione Campania, Sonia Palmeri – assessore al Lavoro Regione Campania, Luigi de Magistris – Sindaco di Napoli, Monica Buonanno – Assessore al Lavoro Comune di Napoli, Crescenzio Sepe – Arcivescovo di Napoli, Fiamma Goretti – Change.org, Giorgio Ventre – Professore Universita’ di Napoli Federico II. E ci saranno i contributi di Roberto Saviano e Don Ciotti. 

Domani, venerdi’ 29 maggio, invece i lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli, alle 21:00 nell’area parcheggio della fabbrica, accenderanno 350 candele: una per ogni dipendente. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»