Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Torino i dehors sono pronti, ma mancano i clienti

I torinesi sembrano preferire la via della prudenza, almeno di giorno. E i tavolini del centro restano vuoti durante la pausa pranzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Palumbo_DehorsIMG_5933 (1)

Palumbo_DehorsIMG_9534 (1)

Palumbo_DehorsIMG_7070 (1)

Palumbo_DehorsIMG_7094 (1)

Palumbo_DehorsIMG_4361 (1)

Palumbo_DehorsIMG_4145 (1)


Precedente
Successivo

di Adele Palumbo

TORINO – “Torino a cielo aperto” è pronta, i dehors ci sono, ma i torinesi sembrano preferire la via della prudenza, almeno di giorno. E i tavolini del centro restano vuoti durante la pausa pranzo. Complice la chiusura prolungata di Palazzo Nuovo e l’assenza di turisti, i locali di via Po appaiono più in difficoltà degli altri a ripartire. 

“Avevamo un dehors molto ridotto e con le nuove regole siamo riusciti ad ampliarlo- racconta Alessandro Furgato del bar Carpe Diem-, ma servono più clienti per tornare alla normalità“. 

E’ stata una ripartenza sotto tono anche per i locali di piazza IV marzo, generalmente affollatissimi anche durante la pausa pranzo. “Nessuno vuole più stare dentro” spiegano i camerieri di Casa Broglia. Non solo bar e ristoranti hanno sposato la politica di “Torino a cielo aperto”, allargandosi sotto i portici e nelle aree verdi in attesa che torni il flusso normale di clienti.

In via Po, ad esempio, alcuni negozi di scarpe e la farmacia dell’Università hanno predisposto delle panchine dove i clienti possono sedersi in attesa del proprio turno. Immancabile la scritta “Andrà tutto bene”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»