In Ghana veterano 95enne fa il giro di Accra per donare mascherine

Joseph Hammond, che prestò servizio nella guerra in Birmania, l'attuale Myanmar, ha percorso 20 chilometri in 7 giorni raccogliendo l'equivalente di circa 19.000 dollari
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – In Ghana, un signore di 95 anni nonche’ veterano della seconda guerra mondiale ha deciso di intraprendere una originale iniziativa per poter dare il suo contributo nella lotta al Covid-19.
Joseph Hammond, che presto’ servizio nella guerra in Birmania, l’attuale Myanmar, ha portato a termine in sette giorni un giro a piedi della propria citta’, Accra, lungo 20 chilometri, per sollecitare donazioni, soprattutto da parte dei leader e dei grandi imprenditori africani. L’obiettivo: ottenere l’equivalente di 500.000 dollari per acquistare dispositivi di protezione individuale sia per medici e infermieri impegnati negli ospedali sia per i suoi “colleghi veterani”.

Come ha spiegato lui stesso, Hammond ha avuto l’idea dopo che e’ venuto a sapere del capitano Sir Tom Moore, che nel Regno Unito ha realizzato qualcosa di analogo nel giardino di casa, raccogliendo 35 milioni di sterline per il Sistema sanitario britannico. “Abbiamo entrambi combattuto nella seconda guerra mondiale- ha spiegato l’uomo- se lo ha fatto lui, posso riuscirci anche io”. E anche in Ghana l’iniziativa ha in effetti riscosso un certo successo: ne hanno parlato quotidiani locali e africani, con rilanci su emittenti internazionali. Hammond ha ottenuto meno di quanto avrebbe sperato – l’equivalente di circa 19.000 dollari – ma e’ stato accolto da una folla festante al termine dell’ultima tappa: l’Arco di Trionfo in piazza dell’Indipendenza, dove ad attenderlo intonando tanti “hip hip hurra’” c’erano anche altri veterani.

I compagni, per l’occasione, hanno indossato le divise della Royal West African Frontier Force (Rwaff), il corpo militare istituito dalla corona britannica nelle sue colonie africane, che tra il 1939 e il 1945 combatte’ non solo in Birmania, ma anche nell’Abissinia italiana. In 200mila prestarono servizio per l’Impero.

Oltre ai membri della Rwaff, hanno accolto e onorato il soldato Hammond anche un picchetto di soldati dell’esercito ghanese. A supportare il novantacinquenne una Fondazione locale, Guma, che si e’ occupata di raccogliere le donazioni e ora provvedera’ all’acquisto e alla distribuzione di guanti e mascherine. Stando ai dati dell’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms), i casi confermati di coronavirus in Ghana sono 7.303. Almeno 34 i decessi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»