Lombardia, “mai parlato di Gallera”: Grimoldi nega il rimpasto

Il segretario del Carroccio in Lombardia, Paolo Grimoldi, in un'intervista alla 'Dire' smentisce le ricostruzioni dei giorni scorsi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Nel vertice leghista di lunedi’ a Palazzo Pirelli “non si e’ parlato un secondo di rimpasto o ripartizione delle deleghe. Non si e’ parlato di Gallera e non abbiamo intenzione di avvicendarlo“. Lo spiega il segretario del Carroccio in Lombardia, Paolo Grimoldi in un’intervista alla ‘Dire’, dove smentisce alcune ricostruzioni secondo cui il Carroccio sarebbe intenzionato a rimpastare la giunta, sacrificando l’assessore al Welfare forzista.

“Abbiamo fatto una riunione per decidere le azioni programmatiche in merito alla fase 2, non ci trovavamo da dicembre, ci e’ sembrato giusto approfittare per trovarci”, aggiunge. Un vertice in cui “e’ emerso che la Regione Lombardia dovra’ fare provvedimenti per togliere burocrazia e far partire i cantieri il prima possibile, sapendo che le leggi che ostacolano la partenza dei cantieri non sono leggi regionali, ma leggi nazionali”.

Tuttavia “noi dobbiamo fare lo sforzo di sfoltire cio’ che di sfoltibile c’e’ al livello regionale per aiutare la fase 2 in termini economici” assicura Grimoldi, e soprattutto “vogliamo vedere i cantieri”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»