Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Salvini apre le ostilità con l’Europa e il M5S… Governo a rischio?

L'editoriale di Nico Perrone, direttore dell'Agenzia di stampa Dire, per DireOggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una bordata dopo l’altra. Capitan Salvini, a 24 ore dall’incoronazione della Lega come primo partito italiano, attacca l’Unione europea, mette in difficoltà il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e pesta pure i piedi al M5S.

Un fiume in piena: conferenze stampa e dirette social a tutto spiano, incontri al ministero dell’Interno, il leader della Lega sembra indossare i panni da premier e già detta il nuovo indirizzo del Governo italiano. Sale lo spread? Per Salvini l’Europa deve cambiare registro, da Bruxelles possono spedire tutte le lettere con raccomandazioni e rilievi critici che vogliono tanto il Governo italiano andrà avanti per la sua strada.

E toccherà al povero presidente del Consiglio, che stasera incontrerà a Bruxelles tutti i colleghi europei, sbrogliare la matassa, rispondere alle critiche, tranquillizzare e gettare acqua sul fuoco ‘salviniano’. Ci riuscirà? Non solo, anche a livello nazionale Salvini ha stabilito le priorità: la Tav si farà, sono già stati presentati emedamenti a questo proposito. Come la flat tax. Provvedimenti malvisti dal M5S che ora si ritrova a dover rispondere partendo da una posizione di debolezza vista la batosta elettorale.

Sarà ancora colpo su colpo? Fino a quando? Salvini, da parte sua, alza il prezzo della collaborazione. Sono in arrivo sentenze che investiranno esponenti leghisti con incarichi di Governo? A proposito del Sottosegrtetario Edoardo Rixi, ad esempio, Salvini ha già detto che non si ripeterà il caso Siri. Rixi resterà al suo posto, punto e basta.

Che farà il M5S? Ingoierà il rospo? Poche le notizie che arrivano dai ‘grillini’. Ieri sera, nell’incontro informale tra espoenenti di primo piano e Luigi Di Maio, è stata ventilata anche l’ipotesi di aprire una crisi di Governo e di passare all’opposizione. Se ne parla sottovoce, in attesa dell’incontro di domani con i gruppi parlamentari.

LEGGI DIREOGGI | EDIZIONE DEL 28 MAGGIO

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»