Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Animali domestici, come scegliere l’urna cineraria per tenerli sempre con noi

I consigli per decidere come conservare le ceneri dei nostri migliori amici a quattro zampe
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quando decidiamo di accogliere un animale domestico in casa, sappiamo che è l’inizio di un rapporto di amore e amicizia che ci accompagnerà fino alla fine dei suoi giorni. L’amore che sono in grado di regalarci, la gioia nel vederli crescere insieme a noi, il rapporto unico che sono in grado di instaurare con i nostri figli, sono tutti tasselli di un album di ricordi indelebili a cui attingere quando non saranno più con noi. Perdere un animale domestico è paragonabile alla morte di un amico caro o di un parente stretto e allo stesso modo, vogliamo donargli un’ultimo gesto d’amore che sia all’altezza di tutto l’affetto che abbiamo ricevuto. Un modo per farlo, è scegliere un’urna cineraria che sia in tutto e per tutto adatta al nostro animale e all’uso che vogliamo farne.

Ma come si sceglie un’urna cineraria per animali? I parametri da prendere in considerazioni sono tre: dimensione, destinazione d’uso e costo.

Scegliere un’urna della giusta grandezza, è a dir poco fondamentale, per farlo è necessario calcolare la quantità effettiva di ceneri che dovrà contenere, in rapporto al peso corporeo, allo scheletro e al tempo di permanenza delle ceneri nella camera di cremazione. Per non rischiare di sbagliare, è consigliabile prendere un’urna che sia leggermente più grande del necessario. In secondo luogo, dobbiamo riflettere sull’uso che vogliamo farne, se abbiamo intenzione di tenere con noi le ceneri del nostro amico, magari in bella vista nel salone di casa nostra, esistono diversi modelli tra cui scegliere, sia per forma che per materiali. Se invece prediligiamo un posto all’aperto, che sia nel suo angolo preferito nel giardino di casa nostra o al cimitero degli animali, è necessario scegliere un’urna di un materiale compatibile con l’esterno, per non incappare in deterioramenti naturali dovuti ad eventi atmosferici, è consigliabile optare per il bronzo, il rame o la ceramica. Per essere certi, la fotoceramica è il materiale che garantisce la resa migliore.

Per quel che riguarda l’inumazione, è invece necessario scegliere un’urna di un materiale biodegradabile, che una volta sciolta, consentirà alla ceneri di integrarsi con l’ambiente circostante.

Se nessuna di queste opzioni fa al caso vostro e volete disperdere le ceneri del vostro animale al vento, potrete optare per un dispersore che vi aiuterà nel vostro intento, se invece volete disperdere le ceneri in acqua, esistono dispersori biodegradabili in grado di sciogliersi al contatto con il mare, il lago e il fiume. Per quel che riguarda la forma o l’estetica, la scelta è a vostro piacimento.

Il costo di un’urna cineraria è ovviamente variabile a seconda della tipologia della lavorazione e del materiale scelto, quale scegliere spetta solo a voi, al vostro gusto personale o a quello che più si avvicina alla personalità del vostro amico a quattro zampe. Se volete essere certi di affidarvi a dei professionisti, una delle maggiori aziende che si occupano di cremazioni animali e di vendita di urne cinerarie, è Taffo Pet, a cui affidarvi anche nel caso in cui vogliate servirvi di un servizio funebre a tutto tondo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»