Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Divorzio Amber Heard-Jhonny Depp: lui la picchiava

Le foto dell'attrice con i lividi sul volto portate davanti al giudice
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A pochi giorni dalla notizia del divorzio tra Jhonny Depp e Amber Heard cominciano ad emergere i dettagli e le cause che hanno portato i due attori a separarsi a soli 15 mesi dal matrimonio.

A fornire per primo le motivazioni della separazione tra i due, è stato il legale di Amber Heard, che ha presentato al giudice le foto dei lividi sul volto dell’attrice. Sì, perché stando alla versione dell’ex signora Depp, motivo della rottura sarebbero proprio le percosse subite durante il matrimonio dall’attrice. L’ultima violenza, stando alle dichiarazioni della Heard, risalirebbe a sabato scorso dopo una lite in cui Depp, ubriaco e drogato le avrebbe tirato i capelli ed il cellulare, ferendola al volto. Per questo, all’attore è stata imposta un’ingiunzione restrittiva temporanea che fino a metà giugno gli impedirà di avvicinarsi alla Heard.

johnny-depp-amber-heard

Ma i dubbi rimangono. Secondo il sito Tmz infatti, la bella attrice il giorno successivo all’incontro del legale con il giudice, con tanto di foto accusatorie, avrebbe pubblicato foto senza lividi sul viso. Qualcosa non torna dunque. C’è da considerare inoltre, che la Heard ha già chiesto gli alimenti per il mantenimento a Depp, i cui legali però hanno risposto con un secco no chiedendo al giudice di respingere la richiesta della donna.

Come in tutte le cause hollywoodiane che si rispettino quindi, anche qui è iniziata la battaglia a suon di dollari. Nell’attesa di sapere come andrà a finire, il portavoce di Depp ha dichiarato: “Data la brevità del matrimonio e la recente perdita di sua madre, Johnny non risponderà a nessun gossip, informazione errata o bugia sulla sua vita privata”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»