L’università Bicocca chiede aiuto alle scuole per salvare i coralli

coralli
Lanciato concorso 'CorallaMib', i vincitori si aggiudicheranno una borsa di studio per svolgere uno stage di otto giorni presso il centro di ricerca MaRHE Center
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – L’attività di salvaguardia di un ecosistema delicatissimo come la scogliera corallina si apre al contributo di idee dagli studenti delle scuole secondarie superiori. L’università di Milano-Bicocca ha bandito il concorso ‘CorallaMib – Proteggere il mondo partendo dai coralli‘.

Il progetto, portato avanti in collaborazione con il Comune di Milano all’interno dell’iniziativa Stem in the City, punta a coinvolgere ragazze e ragazzi nelle attività di recupero, protezione e valorizzazione delle scogliere coralline. I primi tre classificati si aggiudicheranno una borsa di studio per svolgere uno stage di otto giorni presso il centro di ricerca ‘MaRHE Center’, fondato dalla Bicocca alle Maldive.

Il bando ‘CorallaMib’ è riservato agli studenti delle scuole secondarie superiori della Lombardia e si apre il 3 maggio. Gli elaborati vanno inviati all’indirizzo email corallamib@unimib.it entro le ore 12 del 31 maggio prossimo. La giuria presieduta dalla rettrice dell’università Bicocca Giovanna Iannantuoni li valuterà sulla base dei criteri di originalità, innovatività e creatività. Si potrà partecipare sia con progetti che abbiano per obiettivo la mitigazione dell’impatto dei cambiamenti climatici – e, in più in generale, delle azioni dell’uomo – sulle barriere coralline, sia con racconti, poesie, disegni, foto e filmati finalizzati a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di temi come la biodiversità e la sostenibilità.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»