Migrante maliano aggredito a Foggia perde l’uso di un occhio

La sparatoria era avvenuta due notti fa mentre stava rientrando a Torretta Antonacci con due amici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Ha perso un occhio Sinayogo Boubakar, il 30enne maliano vittima della sparatoria avvenuta due notti fa mentre stava rientrando a Torretta Antonacci con due amici. Lo rende noto la Flai Cgil di Foggia i cui delegati sono andati in ospedale per sincerarsi delle condizioni dell’uomo che “ha il viso pieno di pallini esplosi dal fucile di chi lo ha aggredito”.

LEGGI ANCHE: Spari su migranti a Foggia, stabili le condizioni del 30enne maliano ferito

Il sindacato fa poi sapere che solo per una casualita’ nessuno è rimasto ferito nell’incendio scoppiato ieri nel ghetto allestito sull’ex pista di Borgo Mezzanone. Le fiamme sarebbero state scatenate “dalla assoluta mancanza delle minime misure di sicurezza presenti nelle baracche”, evidenziano dal sindacato che ha chiesto “al Prefetto un incontro, un tavolo che pone rimedio a questa mattanza che non ha fine”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»