Libri di favole ai bimbi della Ciambra, il quartiere ghetto di Gioia Tauro

A consegnarli il garante dell'Infanzia e l'adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, il prefetto Massimo Mariani e al sindaco Aldo Alessio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

REGGIO CALABRIA – “Stamattina mi sono recato alla Ciambra, il quartiere ghetto di Gioia Tauro, con il prefetto Massimo Mariani e il sindaco Aldo Alessio per donare ai bambini che lì risiedono libri per la loro formazione“. Così il garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale. “Si tratta di libri di favole e di livello educativo – ha aggiunto il garante – utili per l’infanzia e l’adolescenza in un quartiere dove ancora oggi, nonostante i passi avanti, è lontana una condizione di normale vivibilità. Siamo riusciti a realizzare la strada di accesso al quartiere, un’autentica mulattiera pericolosa per il fondo e senza le protezioni laterali, ad attivare l’illuminazione pubblica, a permettere il trasporto dei bambini con il bus comunale rimasto fermo a lungo per mancanza di assicurazione e che io stesso ho provveduto a pagare con i fondi destinati al funzionamento del mio ufficio”. Il gesto, plaude il garante, “è servito ad abbattere la dispersione dell’obbligo scolastico dal 70% a zero! Certamente c’è tanto ancora da fare per assicurare il diritto alla vita a questi bambini e alle loro famiglie. I libri che abbiamo loro donato stamattina, non sono solo strumenti didattici – ha concluso Marziale – ma aiutano a sognare, ed il sogno è l’anticamera del progetto”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»